Esegui il TEST Epigenetico con S-Drive

Ottimizza il rapporto benessere

Vorresti sapere, in 15 minuti, se il tuo organismo è in stato di benessere o se va riequilibrato?

Qual è lo stato di benessere delle tue cellule? Hai un eccesso di metalli pesanti nel tuo corpo?  Ci sono alimenti che ti stanno facendo male? Hai mancanze di vitamine, aminoacidi, antiossidanti, minerali? Le tue emozioni stanno influendo in modo deteriore sul tuo organismo? Puoi sapere tutto questo e molto di più in meno di 15 minuti.
Esiste un solo test al mondo, in questo momento, in grado di dirti in 15 minuti e al costo di un esame del sangue cosa sta accadendo in TUTTO il tuo corpo: cellule, organi, psiche.Si chiama test dei marcatori epigenetici S-Drive ed è frutto dell’unione fra fisica e medicina. S-Drive è in grado di creare un report su oltre 800 marcatori epigenetici, scattando un’istantanea precisa al tuo organismo in tempo reale attraverso uno dei bio-marcatori più importanti del nostro corpo: il bulbo del capello.

Esegui il test adesso in uno dei nostri centri!

Unisce medicina e fisica

Si chiama Test epigenetico ed è a nuova frontiera della scienza.

Il test S-Drive richiede tre capelli presi alla radice.  Per spiegare il suo funzionamento, possiamo fare riferimento a un esame già noto, la risonanza magnetica nucleare.
Quando andiamo a farci una risonanza magnetica nucleare, il radiologo varia il campo magnetico attraverso un macchinario: le nostre cellule, in particolare gli atomi di idrogeno, rispondono alla variazione per risonanza.

Anche quando facciamo un cardiogramma, gli elettrodi misurano la frequenza del nostro cuore, la sua energia.

Come ci disse Einstein, tutto ciò che ha una massa, possiede un’energia e vibra a una certa frequenza. Noi siamo esseri bio-risonanti.
Ogni parte del nostro corpo ha una frequenza: fegato, stomaco, cellule… Per sapere se siamo in stato di equilibrio, non basta analizzare la parte bio-chimica: ci vuole l’altra metà della medaglia. La parte bio-fisica.

Solo così, potremo avere un’anamnesi precisa. 

Il test epigenetico al momento è in uso presso grandi squadre di calcio, di caratura internazionale, presso atleti, o in studi medici particolarmente attenti all’uomo come “sistema”.
Questo sistema che ci consente di leggere in maniera efficace  l’intero organismo, oggi è a disposizione di tutti.

Il capello è un eccellente bio-marcatore!

Il capello è un eccellente bio-marcatore.

Perché la radice di un capello può rivelare il tuo stato di salute?

Tradizionalmente, l’analisi del fusto del capello è stata utilizzata in medicina legale e tossicologia ambientale, come strumento per rilevare la tossicità dei metalli pesanti e per tracciare alcuni contaminanti che si accumulano nel tempo e che potrebbero non essere più presenti nei fluidi corporei come sangue e urina. In ambito forense  l’analisi dei capelli è stata spesso fatta in modo comparativo, valutando una griglia di diverse caratteristiche  e raffrontando un campione noto e uno sconosciuto al fine di stabilire un collegamento. Ad esempio, confrontando i capelli trovati sulla scena di un crimine con i campioni prelevati dal sospettato.

Ma i capelli sono anche bio-marcatori imbattibili. I follicoli piliferi e bulbari hanno dimostrato di essere veri propri archivi, poiché accumulano informazioni nel corso del tempo. Ciò riflette una varietà di processi metabolici sottostanti, spesso attivi prima dell’espressione di un  qualsiasi sintomo.

I bulbi dei capelli  contengono un’ampia gamma d’ informazioni storiche riguardanti i parametri metabolici quali: fabbisogno di aminoacidi, stress di vitamine e minerali, fabbisogno di acidi grassi omega, sensibilità dovute a determinati alimenti o esposizione a frequenze elettromagnetiche (EMF ) e frequenze elettromagnetiche estremamente basse (ELF) o carichi tossici dall’ambiente. Questi marcatori epigenetici possono essere utilizzati per individuare  disarmonie all’interno del sistema corpo. Insomma, attraverso il bulbo di 3 o 4 capelli possiamo tracciare la storia metabolica individuale.  Tra l’altro le cellule del bulbo si dividono ogni 23-72 ore, più velocemente di qualsiasi altra cellula del corpo!

Inoltre i capelli hanno un’origine uguale a quella della pelle, del tessuto connettivo e del tessuto nervoso.

Il capello è considerato una struttura che fornisce protezione, ma  agisce  altresì come un bidone dei rifiuti, immagazzina sostanze come i sottoprodotti del metabolismo cellulare che potrebbero potenzialmente danneggiare il corpo, oltre a proteggerci dall’effetto dannoso delle sostanze chimiche veicolate all’organismo per mezzo di cosmetici.

Infine, il follicolo pilifero contiene enzimi noti come aromatasi e 19-idrossilasi, che trasformano gli ormoni maschili in ormoni femminili: cioè gli androgeni come il testosterone in estrogeni come l’estradiolo. Quindi, i capelli svolgono anche un ruolo nella regolazione neuroendocrina.

Il bulbo del capello è in contatto con il derma e contiene cellule come cheratinociti, melanociti e fibroblasti. Tutte queste cellule contengono il DNA nel loro nucleo.

Le caratteristiche  del capello,  che racchiude sia il DNA sia i fattori epigenetici, lo rendono uno strumento unico per rilevare lo stato dell’intero organismo.

prevenzione, inquinamento, Ambiente, stile di vita - Test ambientale SDRIVe

Perché fare l'esame del capello?

Sei interessato a diventare un centro specializzato S-Drive?